Home Fumetti Creepy Past della Bonelli

Creepy Past della Bonelli

10 minuti per leggere
0
0
40

Quando siamo andati in edicola per prendere la nostra solita carrellata di fumetti ci è cascano l’occhio su un albo di una nuova collana Bonelli, stiamo parlando di “Crepy Past”. Ci è cascato l’occhio su quest’opera subito per i colori, un rosso e un blu abbastanza accesi con due personaggi sulla copertina. La particolarità poi della Bonelli di creare un albo in stile americano ci ha parecchio sorpresi e convinti all’acquisto.

Copertina di Creepy Past 1

Il titolo

Il titolo di questa nuova serie si rifà al termine “Creepypasta”, il quale deriva da “copypasta” originariamente formato dai termini abbreviati copy (copia) e paste (incolla), ovvero il classico copia e incolla. La parola copy è stata sostituita dalla parola creepy (raccapricciante). Questo neologismo indica le storie horror, derivate generalmente da leggende metropolitane, che si sono diffuse grazie a internet.

La trama

I protagonisti principali di questo fumetto sono Qiro ed Ester che si ritrovano alla “Fondazione REM”, un centro per chi ha problemi riguardante il sonno e i sogni. Il termine REM infatti indica una parte del sonno e in particolare proprio il periodo in cui una persona sogna.

Dettaglio della Fondazione Rem e di Qiro

I due protagonisti si troveranno proprio per la prima volta in questa struttura, e quella che sembrerà un a semplice storia di teenager con problematiche normali, si trasformerà presto in una storia di fantascienza. Qiro ed Ester si troveranno presto a combattere contro forse di altre dimensioni, che arriveranno sulla nostra Terra e che dovranno contrastare.

 

Per chi è quest’opera?

La Bonelli con questi albi si discosta molto dal suo standard, sia per il formato: un albo americano a differenza del classico formato di Tex e Dylan Dog e sia per la storia. L’opera è per un pubblico giovane, i colori sono molti più accesi delle opere classiche, il taglio delle vignette non è più regolare ma si distorce in base alla narrazione.

Vignette di Creepy Past.

La casa editrice tenta finalmente di fare qualcosa di nuovo e di aprirsi a un nuovo pubblico, a noi questo albo è piaciuto e compreremo il prossimo, voi cosa farete?

Per restare sempre aggiornato, puoi seguirci su TwitterFacebook, Instagram  e sul nostro canale YouTube.

In fondo all’articolo i link Amazon per comprare il numero 0 della collana, se lo farete una piccola percentuale andrà al nostro sito e ci aiuterà a crescere.

Voto di BTTN
Riassunto
Nuova opera della Bonelli rivolta a un pubblico giovane e amante del genere young mystery.
70 %
User Rating 0 Be the first one !
Carica più articoli correlati
Load More By Webmaster
Load More In Fumetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

A Luglio arriva l’Inconcepibile Rat-Man!

Leo Ortolani ha confermato sulla sua pagina Facebook l’arrivo di un nuovo fumetto in…