Home Tech 9 dei migliori computer venduti nella storia!

9 dei migliori computer venduti nella storia!

16 minuti per leggere
0
0
259

Presi da un momento di nostalgia in un mattina di fredda ottobre abbiamo composto questa classifica basandoci sui dati di vendita, più o meno precisi, (le informazioni sono state difficili da trovare e da confermare).

1. Commodore 64

  • Lancio: Gennaio 1982
  • Unità vendute: circa 30milioni
  • Prezzo originale: $ 595 negli Stati Uniti pari a $ 1.477 nel 2016

Forse il computer più popolare di tutti i tempi è stato rilasciato nel lontano 1982, montava un CPU da 1 MHz, 64 KB di memoria RAM, un chip audio programmabile per non parlare della parte grafica. Per coloro che possedevano uno, era sicuramente un’esperienza straordinaria che è difficile da esprimere a parole. Il Commodore 64 è il computer più venduto al mondo, record certificato anche dal Guinness dei primati. Fu commercializzato dal 1982 al 1993. Si stima che nel mondo siano stati venduti tra i 12,5 e i 30 milioni di esemplari, un numero record che con tutta le probabilità non verrà mai più superato (visto i cambiamenti del mercato dei PC, assemblati diversamente, a seconda delle esigenze dell’utente, rende impossibile ripetere un’impresa simile).Una pagina intera nella storia dei computer, forse il miglior computer di tutti i tempi? Di recente e stato annunciato il ritiro di questo leggendario PC (vedi dettagli qui).

2. Commodore Amiga 500

  • Lancio: Gennaio 1987
  • Unità vendute: circa 6 milioni
  • Prezzo originale: $ 699(senza monitor) negli Stati Uniti pari a $ 1.500 nel 2017

Questo computer ha seguito le orme del Commodore 64. L’Amiga 500 è stato molto popolare in tutto il mondo grazie al costo contenuto, un vasto scelta di software in parte ereditato dall’Amiga 1000 e alle capacità multimediali straordinarie per l’epoca nella sua categoria di home-computer. L’Amiga 500 originale si dimostrò il modello più venduto della serie Amiga di Commodore, riscuotendo particolare successo in Europa. Ha fatto il passaggio dalla CPU a 8 bit a 32 bit, montava un processore Motorola 68000 @ 7.14 MHz, 512KB RAM di serie espandibile fino a 8MB e naturalmente un’unità floppy-disk. In Italia l’Amiga 500 venne commercializzato dal maggio 1987 al dicembre 1992 con un prezzo di lancio di 1.121.000 lire.

3. MSX

  • Lancio: Giugno 1983
  • Unità vendute: circa 5 milioni
  • Prezzo originale: Sconosciuto (Sentitevi liberi di commentare se avete notizie in merito) 

MSX è uno standard nato nel 1983 per un gruppo di home computer. Ispirati dal successo avuto dal formato VHS come standard per i videoregistratori, molti produttori hardware giapponesi, insieme a Philips e Spectravideo, costruirono e promossero i computer MSX. Fu concepito da Kazuhiko Nishi, all’epoca vice direttore della filiale giapponese di Microsoft e fondatore della società ASCII, con l’intento di creare delle linee guida comuni per la costruzione di computer compatibili da parte di diversi produttori. Qualsiasi software o dispositivo che recasse il logo MSX era compatibile con i prodotti MSX sviluppati da altri produttori aderenti al modello.

Nonostante il coinvolgimento di Microsoft, che realizzò sia l’interprete MSX BASIC sia il sistema operativo su disco MSX-DOS, questo progetto non e mai diventato un sistema globale ma erano incredibilmente popolari in Giappone. In Italia il modello più diffuso di questo standard era il Philips VG-8020 (vedi immagine).

 

4. Sinclair ZX Spectrum

  • Lancio: Aprile 1982(UK)
  • Unità vendute: circa 5 milioni
  • Prezzo originale: £125 ($ 166)

Sinclair ZX Spectrum uno dei primi computer mainstream prodotti nel Regno Unito costruito da dall’azienda inglese Sinclair Research Ltd di Clive Sinclair in prima fase e puoi fu prodotto da Amstrad (Spectrum +2 e Spectrum +3) . Lo Spectrum era molto semplice: colore nero, un microcomputer su 8 bit (basato sul microprocessore Z80A), nella prima versione dotato di 16 kB di ROM contenenti il linguaggio BASIC, di 16 kB di RAM espandibili a 48 kB e di una caratteristica tastiera in lattice con 40 tasti multifunzione.

In Europa fu il principale antagonista del Commodore 64 e conquistò una discreta fetta di mercato grazie al prezzo di listino più abbordabile. Le tante soluzioni costruttive adottate per contenere i costi spinsero alcuni recensori dell’epoca a classificarlo come “il computer con il miglior rapporto prezzo-prestazioni”.  In Italia lo Spectrum fu distribuito dalla Rebit (GBC); ecco alcuni prezzi del listino 1984: ZX Spectrum 16 kB  398.000 lire e ZX Spectrum 48 kB 499.000 lire.  Sinclair ZX Spectrum ha rapidamente guadagnato un enorme seguito di milioni di utenti, molti dei quali hanno scoperto la loro passione per i computer e hanno fatto di questa passione una carierà.

5. IBM PC (5150)

  • Lancio: Settembre 1981
  • Unità vendute: circa 200.000 entro settembre del 1982
  • Prezzo originale: tra $1565 e $3000

Tutti i personal computer non-Mac, sono in realtà un IBM-PC. Tutti i computer basati su Intel, Windows hanno dominato il mercato dagli anni ’90 in puoi, ma non esisterebbero se non fosse per il IBM-PC 5150. Presentato da IBM 12 agosto del 1981 la sua vendita inizio nel settembre del 1981. Il primo IBM PC (5150) veniva fornito con un processore Intel 8088 a 16 bit a 4,77 MHz e 16 KB di RAM fino ad una massimo di 256 KB e 5 slot interni(ISA).

Il suo prezzo era molto conveniente per un PC cosi potente in quel momento che lo rende davvero molto popolare. Nel suo primo anno di vita vende circa 200.000 esemplari. Altre società hanno iniziato a copiare l’architettura IBM-PC(x86) che portò in breve tempo alla realizzazione di un consistente numero di cloni (compatibile IBM) con prezzo ridotto e diverse caratteristiche tecniche. Con l’uscita di IBM dal mercato dei personal computer nel 2004, i termini “IBM PC” e “compatibile IBM” hanno perso di significato (se non in ambito storico) e sono entrati in disuso. Il computer e rimasto in vendita fino ad aprile 1987.

6. Apple II

  • Lancio: 16 giugno 1977
  • Unità vendute: circa 5 milioni
  • Prezzo originale: tra $1298 e $2683

Amanti o no dei prodotti della Apple non si può ignorare il successo dei prodotti del azienda di Cupertino. L’Apple II viene presentato il 16 aprile 1977, messo in vendita a giugno dello stesso anno per 16 anni (il computer più longevo di tutti i tempi) fino a novembre del 1993 con il modello Apple IIe. Con questo computer la Apple ha consolidato il successo del suo predecessore Apple 1 mantenendo il suo processore da 1 MHz e 4 KB di RAM(fino ad un massimo di 48 KB di memoria RAM), ma veniva già assemblato a differenza di Apple 1.

L’Apple II è dotato anche di 8 slot di espansione che lo ha reso molto personalizzabile per gli hobbisti. Inizialmente il computer è stato distribuito con solo il software sviluppato da Wozniak integrato in ROM, ossia l’interprete BASIC, il monitor, che permette, tra le altre cose, di lanciare programmi letti da un mangianastri, l’unica periferica di massa disponibile al momento del lancio dell’Apple II, e SWEET 16, un emulatore di una CPU a 16 bit che Wozniak ha utilizzato per semplificare la scrittura di alcune routine in ROM, ad esempio quella per rinumerare le righe dei programmi in BASIC. Il codice a 16 bit è più semplice da scrivere anche se l’emulazione lo rende più lento.

7. iMac

  • Lancio: 1998
  • Unità vendute: circa –
  • Prezzo originale: $1299

L’iMac G3 è la prima incarnazione del progetto iMac, è un computer dedicato all’utenza domestica che desidera un prodotto semplice e funzionale e che non ritiene l’espandibilità una caratteristica essenziale, caratteristica che tuttora permane anche nei modelli più recenti. Un computer “All-In”, l’iMac è certamente un cambiamento colorato nel panorama dei personal computer del periodo. Aveva un design semplice, tutto in uno, che racchiudeva tutti i componenti del computer insieme al monitor in un unica scatola.

8. NEC PC-98xx series

  • Lancio: ottobre 1982
  • Unità vendute: circa 15 milioni
  • Prezzo originale: $2700

La gamma dei computer dello standard MSX era molto popolare in Giappone al momento del lancio del NEC PC-98 che ha notevolmente mutano l’interesse degli utilizzatori verso il nuovo prodotto della NEC. Il NEC PC-98xx (spesso abbreviato come PC-98) è un personal computer a  prodotto da NEC a partire dal 1982 e viene prodotto fino agli inizio del 2000(PC-9821Ra43 ultimo computer della serie ). Questo computer aveva una CPU Intel da 80 MHz, scheda grafica proprietaria 16-bit e 128KB di RAM. Un PC molto potente per il suo tempo ed e lo standard giapponese molto simile al IBM-PC nel resto del mondo.

 

9. Timex Sinclair 1000

  • Lancio: luglio 1982
  • Unità vendute: circa 600.000
  • Prezzo originale: $99.95

Il Timex Sinclair 1000 è la versione nordamericana del Sinclair ZX-81, prodotto da Sinclair Research Ltd. Sono quasi identici, tranne il nome e differenze minori della scheda madre. Veniva fornito con l’interprete BASIC, 2 KB di memoria RAM espandibili fino 16 KB tramite slot di espansione, grafica in bianco e nero, nessuna audio e un processore da 3,25 MHz,. Sono state sviluppate anche altre periferiche oltre alla alla espansione della memoria RAM. Un registratore a cassetta per la memorizzazione dei dati e una stampante termica. Era molto lento anche per i standard del tempo, ma il prezzo molto contenuto sembra averlo reso molto popolare. Viene prodotto e venduto fino 1983.

È stata prodotta anche una versione migliorata, il Timex Sinclair 1500 che aveva sostanzialmente più RAM (16 KB), una tastiera migliore e un prezzo più basso ($80). Tuttavia, il TS1500 non e stato un successo commerciale vista la concorrenza  e il mercato dominato da Commodore, Atari e Apple.

Per restare sempre aggiornato, puoi seguirci su TwitterFacebook e Instagram.

Carica più articoli correlati
Load More By BTTN
Load More In Tech

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare

Star Trek Discovery: Ethan Peck è il nuovo Spock

Toccherà a Ethan Peck di vestire i panni nella seconda stagione di Star Trek: Discovery de…